Albo unico Nazionale

DPR 137/2012 - Il regolamento sugli ordinamenti professionali

L’articolo 3 del regolamento prescrive che ciascuna professione sia organizzata in albi a livello territoriale e nazionale.

A livello territoriale, l’albo è pubblico e deve essere tenuto dal consiglio o dal collegio territoriale. Ciascun albo deve contenere l’anagrafe di tutti gli iscritti con l’annotazione degli eventuali provvedimenti disciplinari subiti. Nel concetto di anagrafe dovrà presumibilmente essere ricompresa l’indicazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata del professionista. Si ricorda, infatti, che il decreto-legge n. 185 del 2008 (art. 16, comma 7) ha introdotto l’obbligo per i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato di comunicare ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. Gli ordini e i collegi sono tenuti a pubblicare in un elenco riservato, consultabile in via telematica esclusivamente dalle pubbliche amministrazioni, i dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di posta elettronica certificata. L’omessa pubblicazione dell’elenco riservato o il rifiuto reiterato di comunicare alle pubbliche amministrazioni i dati e gli indirizzi PEC degli iscritti costituiscono motivo di scioglimento o commissariamento del collegio o ordine inadempiente (comma 7-bis).

Albo Unico Nazionale

L’albo unico nazionale è la somma degli albi territoriali ed è tenuto dal consiglio nazionale competente. Spetterà ai consigli territoriali aggiornare in tempo reale e per via telematica l’albo unico nazionale. Diversamente dall’albo territoriale, per il nazionale non è prevista espressamente la pubblicità. Sul portale del CONSIGLIO NAZIONALE INGEGNERI alla sezione ALBO UNICO è pubblicato, nella sezione dedicata, l'ALBO UNICO degli iscritti agli Ordini degli Ingegneri d'Italia.

Per accedere all'area riservata, gli iscritti potranno utilizzare le seguenti credenziali:

username: nome.cognome.siglaprovincianumeroiscrizione (esempio MARIO.ROSSI.RI123);

password: limitatamente al primo accesso, il proprio codice fiscale ovvero la password già inserita dall'utente dopo il primo accesso se già effettuato.

In quest'ultimo caso, si raccomanda di sostituire la password (opzione modifica password all'interno dell'area riservata) fin da primo accesso.

  CONSULTA L'ALBO UNICO NAZIONALE