Prima iscrizione all’albo

Può chiedere l’iscrizione all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Rieti l’ingegnere che sia in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione e sia residente in uno dei Comuni della Provincia di Rieti.

Si ricorda che in base alla legge 526 del 21 dicembre 1999 (art. 16) “per i cittadini degli Stati membri dell’Unione europea, ai fini dell’iscrizione o del mantenimento dell’iscrizione in albi, elenchi o registri, il domicilio professionale è equiparato alla residenza”.

Per iscriversi occorre compilare e presentare:

  1. Domanda di iscrizione in marca da bollo da € 16,00 (vedi MOD 0/ISCR/A/21);
  2. Attestazione del versamento della tassa di concessione governativa di € 168,00 (anche in caso di reiscrizione all’Ordine) versata sul c/c postale n° 8003 intestato a: Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara (può essere indicato un diverso Centro Operativo) -Tasse Concessioni Governative (bollettino reperibile all’Ufficio Postale) – Apporre sul retro del bollettino il codice causale 8617.
  3. Scheda Dati Conferiti (vedi allegato 1/ISCR/21);
  4. Presa d’atto (vedi allegato 2/ISCR/21);
  5. Informativa sulla Privacy (vedi allegato 3/ISCR/21);
  6. Informativa D.P.R. 5 giugno 2001 n. 328 (vedi allegato 4/ISCR/21);
  7. Vademecum attribuzione titolo accademico e professionale, uso e forma del timbro “sigillo” (vedi allegato 5/ISCR/21)
  8. Esibizione di documento di identità valido o fotocopia allegata. (ai sensi dell’art. 35 del DPR n. 445/2001 sono equipollenti alla carta d’identità: il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purchè munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da una Amministrazione dello Stato).

Occorre inoltre provvedere, all’atto della presentazione della domanda di iscrizione. al versamento della quota sociale annuale di 180,00 Euro con le modalita di seguito indicate:

Conformemente a quanto stabilito dal decreto-legge 76/2020, a decorrere dal 01.03.21 non potranno essere accettati versamenti con forme di pagamento diverse da quelle effettuate con l’utilizzo della sola piattaforma PagoPA.
Pertanto il pagamento della quota di prima iscrizione potrà essere effettuato esclusivamente secondo la seguente procedura:

  • Accedere al portale istituzionale dell’Ordine e cliccare su “Sportello Web pagoPA”;
  • nella pagina dedicata cliccare su “pagamento spontaneo” e selezionare la voce di menù “servizi di segreteria”;
  • scegliere la tariffa IA-Nuova iscrizione albo e selezionare la voce IA1-Prima iscrizione albo (una tantum) –  € 180,00;
  • inserire i dati personali obbligatori richiesti ed effettuare il pagamento ovvero procedere alla stampa dell’avviso di pagamento generato automaticamente e procedere con le modalità descritte nello stesso.

Il rilascio del TIMBRO SIGILLO e del TESSERINO di RICONOSCIMENTO può avvenire:

  • Timbro sigillo: su richiesta dell’iscritto, fornito dall’Ordine a fronte di un pagamento definito in base alla scelta del modello richiesto, compilando apposito modulo di richiesta (MOD. 1/TIMB/21). La forma ed i contenuti sono obbligatoriamente quelli indicati dall’Ordine nell’allegato (ALLEGATO 1/TIMB/21);
  • Tesserino Riconoscimento: L’Ordine Ingegneri rilascia, su richiesta, la tessera di riconoscimento: per ottenerlo occorre compilare apposito modulo di richiesta (MOD. 2/TESS/21) e produrre una foto formato tessera su fondo bianco nonché copia digitale della stessa in formato “.jpeg” inviandola tramite posta elettronica a ordine.rieti@ingpec.eu.

La domanda di iscrizione sarà sottoposta al Consiglio direttivo nella prima seduta utile. L’ingegnere riceverà dalla segreteria la conferma dell’avvenuta iscrizione, con la comunicazione del numero albo da inserire nel timbro professionale.

N.B. L’ordine degli Ingegneri della Provincia di Rieti si riserva di effettuare verifiche sulla veridicità delle dichiarazioni effettuate dal richiedente l’iscrizione sia presso il tribunale competente per il casellario giudiziario, sia presso le Università e gli Uffici Esami di Stato per il possesso del titolo accademico e dell’abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere. Ogni dichiarazione mendace comporterà la cancellazione immediata dall’albo e conseguente denuncia alle autorità competenti.

Reiscrizione

Un ingegnere che dopo una prima iscrizione all’albo avesse chiesto e ottenuto la cancellazione, può in seguito presentare una domanda di reiscrizione e scegliere – se lo desidera – di recuperare il precedente numero albo. L’importo della tassa di concessione governativa non cambia, ma dovrà essere versato l’intero importo della quota annuale di iscrizione all’albo (180,00 euro), indipendentemente dal fatto che la domanda di reiscrizione sia presentata nel primo o nel secondo semestre dell’anno.