Ogni Ordine provinciale degli ingegneri è guidato da un Consiglio, eletto dagli iscritti e composto da un numero di consiglieri che varia appunto in base al numero delle iscrizioni all’albo. Il Consiglio rappresenta l’Ordine all’esterno e consente il raggiungimento dei fini istituzionali, oltre che lo svolgimento di altri compiti e funzioni nell’interesse della categoria.

Tutti gli iscritti nell’albo godono dell’elettorato attivo e passivo: possono votare per l’elezione del Consiglio e possono candidarsi per a farne parte in occasione delle votazioni per il rinnovo (ogni quattro anni). I componenti del Consiglio non possono essere rieletti per più di due volte consecutive.

Ciascun Consiglio provinciale elegge al proprio interno un presidente (iscritto alla sezione A dell’albo), un segretario e un tesoriere. Una quarta carica istituzionale, il vicepresidente, può essere indicata dal Consiglio, anche con funzioni di vicario.

Il presidente:

In caso di assenza, e quando non esista un vicepresidente vicario, le funzioni del presidente sono svolte dal consigliere più anziano per iscrizione all’albo.

Il segretario svolge invece i seguenti compiti:

Il tesoriere è responsabile dei fondi e degli altri titoli di valore di proprietà dell’Ordine ed ha il compito di:

il presidente può designare un consigliere per sostituire temporaneamente il tesoriere.

Il Consiglio che guiderà l’Ordine degli ingegneri della provincia di Rieti nel quadriennio 2017/21 è così composto: